Sunday, 5 October 2014

Windfestival - Diano Marina


Era un paio di stagioni che mi sarebbe piaciuto presenziare al Windfestival, memore delle gloriose edizioni andate in scena nei primi anni del nuovo millennio ad Imperia. Altri impegni di lavoro non me lo avevano permesso. 

Quest'anno invece, niente si è frapposto fra me e il Windfestival e finalmente sono riuscito a far rotta su Diano Marino, paese che ospita la manifestazione da quando i local Andrea Ippolito e Valter Scotto hanno deciso di rinnovare i fasti di quello che era diventato un appuntamento fisso per tutti gli amanti dei water sport. E non me ne sono pentito. 

Tante le aziende del settore che esponevano i propri prodotti, tante le persone che da tempo non vedevo e che ho avuto il piacere di riabbracciare, e tanto il pubblico presente (soprattutto nella giornata di sabato) curioso di andare in acqua a provare SUP e Wind-SUP, visto che la brezza che ha caratterizzato il fine settimana di più davvero non permetteva!

Abbastanza vivace il programma snocciolato durante la due giorni, con yoga di prima mattina, e poi Sprint SUP race il  sabato, Long distance SUP la domenica, le batterie del Tow-in Freestyle il pomeriggio a dare quel tocco di radicalità in più, Bic SUP challenge il sabato e 99 SUP sprin race la domenica... lo speakeraggio sempre vivace per tenere su di giri l'atmosfera della manifestazione... insomma l'organizzazione ha dimostrato si essere all'altezza della situazione e la manifestazione è sembrata gradevole e ben riuscita. Sicuramente viene voglia di ritornare a fare un salto anche alla prossima edizione.

Olè

Monday, 15 September 2014

Assoluti Campionato Italiano SUP Race

13-14 settembre -Igea Marina

Due giorni all'insegna del SUP agonistico in un fine settimana di sole che non ti aspetti dopo un venerdì all'insegna della Bora e dei temporali. 
Il programma del fine settimana é impegnativo: 13 km di long distance il sabato e 7 km di beach race la domenica. Ad aumentare il livello di difficoltà si aggiunge la classica brezza pomeridiana al traverso, che unità al moto ondoso e al chop incrociato che rimbalzava sui frangiflutti hanno fatto fare più di un bagno a parecchi concorrenti. 
Nutrito il numero dei concorrenti, che ha visto scendere in acqua una sessantina di atleti il sabato e più di un centinaio la domenica grazie a un buon contributo degli amatori. 
Dominatore incontrastato degli assoluti Leonard Nika che ha vinto tutto nella classe 12'6 tagliando sempre per primo la linea del traguardo, mentre nei 14' ha fatto valere la propria esperienza Fabrizio Gasbarro che ha vinto entrambe le gare lasciandosi alle spalle l'emergente Reza. 


Per quanto riguarda il sottoscritto, ho deciso di testare il tostissimo campo di regata usando una bella RRD Arrow 14', che mi ha accompagnato con grande pazienza lungo i complicati 20km complessivi di percorso del fine settimana!


Jacopo Giusti e i ragazzi del team RRD hanno presenziato all'evento, esponendo gli ultimi giocattoli della factory grossetana. Su tutti hanno riscosso un grande successo le tavole gonfiabili AirSup Conv Plus che con le loro vele SUP Sail hanno fatto divertire un po' tutti nelle ore ventilate del dopo gara. 


Friday, 7 June 2013

Luigi Romano: Windsurf Grand Slam news


Il giovane rider RRD Luigi Romano si sta mettendo in grande evidenza in questi giorni al Windsurf Grand Slam, i campionati assoluti italiani di Slalom, Formula, Raceboard, Speed e Freestyle.

Nello Slalom Luigi è stato fra i protagonisti in tutti i 4 tabelloni disputati nei primi 2 giorni di gara, qualificandosi a 3 finali vincenti su 4, e piazzandosi comunque sempre fra i primi 10. Questa costanza gli ha permesso di raggiungere un ottimo 7° posto assoluto, 1° posto Junior!
Ma la cosa più sbalorditiva è che Luigi essendo un rider 100% RRD sulle tavole RRD X-Fire LTD V5 utilizza le vele RRD Firewing, vele Freerace a 3 camber che hanno però dimostrato di potersi battere ad armi pari con le vele più performanti disegnate per la Coppa del Mondo.

Sentiamo i commenti a caldo del giovane Luigi Romano a proposito della sua prestazione:

"Ciao. Sono abbastanza sodfisfatto della mia prova. Era un' incognita per me poichè non mi ero ancora confrontato con i miei avversari prima di questa gara e pur sentendomi bene con le vele ero un pó scettico, anche perché sembra che se non hai una vela con almeno 4 camber non puoi andare da nessuna parte! 
Una volta iniziate le prime heat tutti i miei dubbi si sono trasformati in felicità, poichè ero incrdibilmente competitivo, ho vinto quasi tutte le mie batterie di qualificazione per arrivare in finale. La prima finale l' ho fatta usando Firewing 7.0 e X-Fire LTD V5 98 con pinna da 34 . Sono partito bene, e alla prima boa mi sono ritrovato nel gruppetto di tresta fra i primi 5, ma poi sono entrato troppo aggressivo col risultato che mi sono accartocciato in strambata e sono caduto. Finisco la heat all' ottavo posto. Nel secondo tabellone mi comporto bene fino alle semifinali in cui non arrivo in tempo per partire con la mia batteria e mi devo accontare della magra cosolazione di un secondo posto nella finale perdenti. Il secondo giorno abbiamo fatto altri 2 tabelloni con il ventone. Mi qualifico per la finale vincenti in entrambi i tabelloni e metto a segno un 6 e 7 posto. Al momento sono settimo in classifica generale. Domani le previsioni non sono ottime, speriamo nel termico..."